VERIFICAZIONE PERIODICA

Antonini su Accredia.it

Certificato Accreditamento

 

 

Regolamento OdI

L’organismo di ispezione (OdI) ha il compito e la responsabilità di effettuare delle valutazioni di conformità degli elementi sottoposti ad ispezione. Gli elementi da sottoporre possono far parte della categoria:

 

• Prodotti, intesi come il risultato di uno o più processi,

• Processi, intesi come insieme di attività correlate o interagenti che trasformano elementi di ingresso in elementi di uscita.

• Servizi, intesi come risultato di un attività necessariamente effettuata all’interfaccia tra il fornitore ed il cliente, che è generalmente intangibile

 

L’organismo di ispezione ha il compito e la responsabilità di effettuare delle valutazioni di conformità degli elementi sottoposti ad ispezione. Gli elementi da sottoporre possono far parte della categoria:

Le valutazioni di conformità possono essere effettuate generalmente rispetto a regolamenti, a norme, a determinate specifiche tecniche, a schemi di ispezione o a contratti del cliente/committente. In particolare si possono basare o sulla corrispondenza delle caratteristiche dell’oggetto esaminato a determinate specifiche, o su un giudizio professionale rispetto a requisiti generali, dove per requisiti generali si intendono quei requisiti che, per variabilità e per numerosità, non possono essere inclusi in un unico documento.

L’organismo di ispezione deve sempre garantire il possesso della competenza e del know-how necessari per svolgere il suo compito ispettivo.

Antonini S.a.s. è un OdI di tipo C: l’organismo di ispezione è una parte identificabile, ma non necessariamente separata, di un’organizzazione, e può svolgere attività sia per l’organizzazione madre, sia per altre organizzazioni.

La validità delle ispezioni viene attestata dal rapporto di ispezione, rilasciato dall’organismo di ispezione che ha svolto l’attività di valutazione.

Cosa garantisce il rapporto di ispezione

Il rapporto di ispezione riporta/fotografa le condizioni dell’oggetto ispezionato al momento in cui l’ispezione è stata effettuata, rispetto a specifiche definite o rispetto a requisiti generali.

Cosa NON garantisce il rapporto di ispezione

Il rapporto di ispezione non garantisce che lo stesso esito possa essere ottenuto in un momento successivo a quando è stata svolta la verifica.

L’organismo di ispezione che svolge attività di valutazione attraverso procedure europee di conformità di prodotti e servizi ai requisiti di sicurezza imposti dalle Direttive europee del cosiddetto “Nuovo approccio”, deve ottenere l’accreditamento come pre-requisito per essere autorizzato dall’Autorità Governativa Nazionale e notificato alla Commissione europea.

L’organismo di ispezione che svolge attività di verifica sugli strumenti utilizzati per funzioni di misura legale, deve ottenere l’accreditamento come pre-requisito per presentare SCIA a UNIONCAMERE.